Select Page

Le Chimere di Ade, quando il collage prende vita

Le Chimere di Ade, quando il collage prende vita

Nella cultura sicula, fortemente influenzata dalla persistente presenza della Magna Grecia, il nome Ade ci materializza nella mente il Dio degli Inferi, ma in questo caso è acronimo e nome d’arte di Angelo De Grande, artista digitale multidisciplinare siciliano che fa del collage il suo mezzo espressivo principale. Le sue figure nascono da un patchwork di antiche incisioni e schizzi decontestualizzati e mescolati tra loro fino a far nascere una moltitudine di Chimere dai mille aspetti differenti. Uomo, natura e artificio diventano una sola creatura, ibrida e apparentemente insensata che però, ad uno sguardo più approfondito, rivela critiche, opinioni o puri sentimenti nei confronti della società contemporanea.

Più volte menzionate dalla grande community Collage Empire, queste chimere sono diventate le protagoniste di alcuni sorprendenti videoclip della scena musicale indipendente: Così di colpo nella notte dei Perizoma Hotel, che racconta una splendida e struggente storia d’amore, è l’ultimo uscito in ordine cronologico, ma ricordiamo anche “Streets of Love”, singolo dell’aretusea Ramona Martinez, uscito nel novembre 2019. La continua produzione di queste figure animate dal retrogusto mitologico non è passata inosservata nemmeno ai QBeta, i quali hanno deciso di affidare a questo irriverente artista il videoclip di Sovaiè, penultimo brano del famoso album “Indigeno”, videoclip che uscirà a breve e di cui possiamo osservare qualche breve anteprima sui canali social di Ade: @Ade.art.collages (Facebook) e ade_collages (Instagram).

In questo particolare progetto vediamo le opere dell’artista Salvo Cubeta, ideatore delle cover degli album e batterista della band, prendere vita, grazie alle particolari tecniche di animazione del digital-artist, e raccontare una storia di rinascita e libertà, coronato dalle dolci note del canto in dialetto. Ed è così che materia, tradizione e digitale ancora una volta si incontrano per dar vita ad un progetto innovativo che, come le Chimere di Ade, coniuga passato, presente e futuro in un ibrido sublime.

Ma non solo videoclip: le opere di Ade, infatti, sono presenti anche su Redbubble (clicca qui), shop online in cui poter scegliere la propria Chimera e vederla riprodotta su decine di prodotti differenti, da capi d’abbigliamento a complementi d’arredo, ottimi come idea regalo o, più semplicemente, per portare un pezzo d’arte contemporanea all’interno della propria casa.

Sarah Campisi -ilmegafono.org

Autore

ilmegafono

La firma di redazione, un'usanza a cui non potevamo rinunciare. Ma tranquilli, dietro i nostri pezzi ci siamo sempre e solo noi. Nient'altro che noi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vignetta della Settimana

Musica Video

Loading...

Tweet Recenti