Select Page

L’amore è una cosa semplice: il tour trionfale di Tiziano Ferro

Da Torino a Gela, passando per Roma, Caserta, Firenze e Milano: Tiziano Ferro, con il suo “L’amore è una cosa semplice – tour 2012”, attraversa l’Italia. Il cantautore di Latina ha collezionato un sold out dopo l’altro con il suo ultimo tour, confermando il successo riscosso nelle hit parade. Trascinato dalle hit La differenza tra me e te, L’ultima notte al mondo e Hai delle isole negli occhi, l’ultimo album di Ferro (“L’amore è una cosa semplice”, appunto) è di sicuro uno dei maggiori successi discografici degli ultimi mesi, e la casa discografica (EMI, ndr) ringrazia. Spazio dunque ad un tour trionfale. In alcune città, causa biglietti esauriti in pochi giorni, è stata richiesta un’ulteriore data, com’è successo a Caserta la scorsa settimana.

E a giudicare dallo spettacolo messo su da Tiziano, dai musicisti e dai tecnici, il successo è più che meritato. Due ore di musica ma non solo: Ferro si rivela essere un ottimo ballerino, un vero animale da palcoscenico, come si dice in gergo, senza sbavature. Il tutto arricchito da scenografie e luci d’effetto: un palco ad anello, in modo da coinvolgere ed abbracciare letteralmente il pubblico che ha una visuale completa della performance, maxischermi che proiettano immagini suggestive, come ad esempio foto di fan, articoli e copertine collezionate in dieci anni di carriera.

Uno spettacolo pop, dunque, ma appartenente a quella categoria che privilegia la qualità: effetti senza orpelli, un mix perfetto tra semplicità e grande performance. Del resto, il titolo stesso dell’album richiama alla semplicità. Oltre ai brani più significativi dell’ultimo album (tra cui La fine cover del rapper nostrano Nesli), Tiziano Ferro ripropone le grandi hit del passato: dall’esordio (Xdono, Imbranato e una versione tendente al jazz de L’olimpiade), fino ai successi di pochi anni fa (Alla mia etàIndietro, Il regalo mio più grande).

Tiziano Ferro non è un artista che ama stare sulle sue, spesso e volentieri coinvolge il pubblico in veri e propri dialoghi a distanza, senza dimenticare i componenti della band che lo accompagna in questa nuova avventura live, tra cui spiccano grandi nomi: Davide Tagliapietra (chitarra), Giorgio Secco (chitarra), Luca Scarpa (tastiere), Christian Rigano (tastiere) e gli americani Reggie Hamilton (basso) e Gary Novak (batteria). Un tour che attraversa l’Italia ma che per ben due date si trasferirà oltre le Alpi: il 23 maggio a Zurigo e il 4 luglio a Bruxelles.

Laura Olivazzi -ilmegafono.org

Autore

Laura Olivazzi

Vivo tra i Millennials con il sogno della Dolce Vita, cresciuta all'ombra del Vesuvio con carta, penna e smartphone sempre a portata di mano. Giornalista, appassionata di media, cultura pop e tante altre cose, scrivo per il Megafono dal 2006.

Vignetta della Settimana

Musica Video

Loading...

Tweet Recenti