Select Page

Categoria: Le Interviste

Il collaboratore Bonaventura: “La ʼndrangheta non sa cosa sia lʼonore”

Cresciuto allʼombra della malapianta, di cui già giovanissimo è divenuto un ramo importante, Luigi Bonaventura, ex reggente della potente cosca Vrenna-Bonaventura di Crotone, oggi, dopo la sua scelta di parte, è un collaboratore di giustizia, definito altamente affidabile, uno che con le sue dichiarazioni ha consentito numerosi arresti e contribuito a tante operazioni e ad importanti inchieste contro le ʼndrine. Bonaventura è un collaboratore che

Lggi di più

Ignazio Cutrò, noi testimoni di giustizia abbandonati da tutti

Ignazio Cutrò è un testimone di giustizia. Vale a dire un uomo che ha deciso di non piegare la schiena dinnanzi alla mafia, ma di reagire e denunciare. Si è schierato con lo Stato e con quellʼidea di giustizia e libertà che il padre gli ha inculcato sin da quando era bambino. Urge premettere una precisazione che lui fa sempre, perché in Italia con le

Lggi di più

Bugo: “Dobbiamo capire che volto ha la nostra vittoria”

Qualche giorno fa Cristian Bugatti, in arte Bugo, ha lanciato su twitter (@bugobugatti) alcune riflessioni condivise coi propri followers sulla propria generazione. L’artista trentanovenne, otto album all’attivo, un linguaggio immediato e diretto, è uno degli esempi più limpidi di creatività degli ultimi anni. Approfittando della sua disponibilità, abbiamo deciso di chiedere a lui cosa ne pensasse di “generazioni trasparenti”, conflitti generazionali e della fantastica categoria dei

Lggi di più

Montanari: la Costituzione sia bussola delle politiche culturali

Cari lettori, vi rinnovo i miei auguri per un buon 2013! Come promesso, eccovi una piccola intervista al professore Tommaso Montanari, insignito da Italia Nostra del “Premio Giorgio Bassani” per “la capacità di unire un’alta preparazione scientifica nella ricerca storico-artistica col giornalismo d’inchiesta”. Ne approfitto per ringraziare il professor Montanari per la disponibilità al dialogo costruttivo nella prospettiva della valorizzazione del patrimonio e della denuncia degli abusi che

Lggi di più

Dimitris Deliolanes: lo sguardo di un giornalista greco sulla crisi

Sull’Italia si gioca la grande battaglia dell’euro e bisogna vincerla, imparando dall’esperienza greca, senza ignorare che i due paesi hanno molti punti in comune, ma anche grandi differenze. A dirlo è Dimitris Deliolanes, giornalista greco che segue il nostro Paese da 30 anni come corrispondente della Radiotelevisione pubblica ellenica (ERT). Deliolanes si è trasferito da Atene a Roma a soli 13 anni, nel 1967, per sfuggire con la

Lggi di più

Giulio Cavalli, il coraggio di un “uomo ordinario”

Giulio Cavalli è un uomo che crede fermamente nel suo lavoro, culturale e adesso anche politico. Due aspetti che si incrociano, che si mischiano virtuosamente nelle azioni, nelle proposte, nell’impegno volto ad un cambiamento vero, ad una svolta di legalità in un territorio in cui, come denuncia da lungo tempo nei suoi spettacoli, politica e crimine organizzato si spartiscono gli affari e il potere, facendo leva sul

Lggi di più

Desperados esperamos todavia. Intervista a Vincenzo Consolo

Dialogo con lo scrittore Vincenzo Consolo sul secolo e mezzo di un’Italia malata

Non ci avevo fatto caso fino a quando non avevo voltato la pagina, qualche attimo prima di chiudere. Era finito, il Moleskine, e girare quella pagina mi aveva colpito. Ancora di più mi colpì chiuderlo dopo l’ultima frase catturata all’altro capo del telefono: “Desperados esperamos todavia”. Do sempre importanza

Lggi di più

La primavera araba secondo Adib

La primavera di rivoluzioni arabe iniziata con le rivolte in Tunisia è un evento “formidabile”, che apre scenari impensati. “C’è una nuova generazione che guarda alla modernità e alla parità dei diritti: tra uomo e donna, tra ricco e povero, tra forte e debole. Una generazione mossa da sentimenti laici e lontani dal “fondamentalismo” islamico e da un ottuso nazionalismo pan-arabo”. A sostenerlo è Adib Fateh Ali, giornalista

Lggi di più

A schiena dritta: intervista a Pino Masciari

Immaginate di essere un imprenditore edile calabrese, di avere una moglie professionalmente affermata, due bambini piccoli ed una bella casa, insomma una vita felice e serena. Immaginate poi che questa vita venga improvvisamente stravolta dalla vostra decisione di denunciare alle autorità le minacce ed i tentativi di estorsione subiti, di vedervi inaspettatamente strappato tutto ciò per cui avete duramente lavorato per anni, tutti i vostri affetti, le facce

Lggi di più
Loading

Vignetta della Settimana

Tweet Recenti