Select Page

Il jazz equilibrato e armonico del duo Sgammini-Macchiarelli

Punteggio 92%

Immergiamoci nell’atmosfera natalizia con un genere rilassante e articolato, che concede spazio all’improvvisazione, proposto con qualità dal duo jazz formato dal pianoforte di Tommaso Sgammini e dal contrabbasso di Filippo Macchiarelli, un duo tornato alla ribalta da poco più di un mese con la pubblicazione di un nuovo album, intitolato “Stanzia”. Prodotto e strutturato durante il periodo di lockdown, “Stanzia” è un album che si compone di nove tracce, alcune del tutto strumentali, altre invece supportare dalla bellissima voce di Camilla Battaglia. Ciascuna di queste tracce è una riflessione, un’analisi interiore venuta fuori da un isolamento forzato, durante il quale l’unico modo efficiente per esprimersi era la creatività e la composizione.

Quello del duo Sgammini-Macchiarelli (che abbiamo avuto modo di apprezzare durante l’ultima puntata della nostra trasmissione radiofonica “The Independence Play”) è un tipo di jazz tendenzialmente soft, di quelli pacati e bilanciati, che mette a proprio agio chi lo ascolta e si lancia solo all’occorrenza verso dinamiche un po’ più dissonanti e cambi repentini di armonia, evitando in questo modo di apparire eccessivo o addirittura stucchevole, come invece può capitare, soprattutto in questo specifico e complesso genere musicale.

Il duo Sgammini-Macchiarelli ha prodotto un jazz equilibrato, scaturito da un attento studio sia del genere sia dell’alchimia che deve esistere tra i componenti del gruppo, elementi indispensabili affinché questo stile musicale possa rendere al meglio. Quella presente in “Stanzia” è una ambientazione sonora che cattura chi l’ascolta, all’interno della quale si possono cogliere delle sfumature derivanti dal rhythm and blues o anche e più in generale dal mondo classico. Sfumature che allargano la platea dei possibili interessati a questo lavoro. Tutti buoni motivi per invitarvi ad ascoltare le tracce che compongono “Stanzia”, un album che ci ha sicuramente convinto.

Manuele Foti – ilmegafono.org

 

La copertina dell’album “Stanzia”

Pillola

92%

In breve Il duo Sgammini-Macchiarelli ha prodotto un jazz equilibrato, scaturito da un attento studio sia del genere sia dell’alchimia che deve esistere tra i componenti del gruppo, elementi indispensabili affinché questo stile musicale possa rendere al meglio. Quella presente in “Stanzia” è una ambientazione sonora che cattura chi l’ascolta, all’interno della quale si possono cogliere delle sfumature derivanti dal rhythm and blues.

Jazz
93%
Melodie ed arrangiamenti
94%
Testi e contenuti
91%

Autore

Manuele Foti

Laureato in Ingegneria delle Telecomunicazioni, diplomato in pianoforte presso il Conservatorio "F.Cilea" di Reggio Calabria, ho studiato chitarra elettrica per molti anni e sono un aspirante compositore. Mi piace etichettarmi musicalmente come un punto di convergenza tra sacro e profano, alla continua ricerca di nuove espressioni sonore all'interno di qualsiasi genere musicale. Redattore al servizio della musica (e non solo) dalla provincia di Reggio Calabria, "a caccia" di talenti emergenti della scena italiana e internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vignetta della Settimana

Musica Video

Loading...

Tweet Recenti