Select Page

L’ottima conferma (elettronica) di Somma Zero

Punteggio 94%

Con Somma Zero, nome d’arte di Simone Tencaioli, ci eravamo lasciati alla fine dello scorso anno quando avevamo avuto il piacere di conoscere e recensire il suo precedente disco. Cerchiamo adesso di approfondire la sua musica, di scavare ancora più a fondo nell’animo e nelle qualità di questo bravo musicista. Lo faremo attraverso il suo nuovo EP, uscito lo scorso 29 maggio e intitolato “3081”.

L’artista che troviamo in questo nuovo EP è sempre la persona profonda e sensibile che avevamo già scorto lungo le tracce del precedente lavoro. La sensibilità si manifesta più nitida grazie alle tematiche trattate lungo le quattro tracce che compongono la produzione: sono argomenti complessi ma importanti, spesso non trattati opportunamente dal dibattito pubblico. Somma Zero ce ne offre una sua analisi, il suo personale punto di vista, come al solito espresso con chiarezza, diretto e senza fronzoli.

All’interno di “3081” troviamo notevoli migliorie anche a livello più prettamente musicale. Somma Zero, partendo sempre da quel tipo di elettronica che strizza l’occhio all’hip-hop, trasmette l’impressione di essere ancora più divincolato da schemi e consuetudini compositive, alla libera ricerca della propria espressione (unico, vero e lodevole obiettivo), avvalendosi della sua fantasia compositiva per veicolare i temi e i messaggi a cui accennavamo prima.

Le sfumature acid e synth-pop che avevamo trovato nel precedente EP sono ancora apprezzabili e ben bilanciate, ma adesso si uniscono e vengono rafforzate attraverso una verve psichedelica che va quasi sempre per la maggiore ed è capace di creare un’atmosfera vacua nella quale l’ascoltatore viene catturato senza che se ne renda conto, intrecciato ai suoni e alle parole. Suoni e parole che si uniscono perfettamente, in una simbiosi dalla quale è difficile estrarre l’effettivo protagonista. È un mix sicuro e deciso, che aggredisce e scuote, entra nella mente senza troppa gentilezza proiettando il punto di vista dal quale godersi opportunamente l’intera tracklist.

Quello di Somma Zero (che abbiamo ospitato durante l’ultima puntata della nostra trasmissione radiofonica “The Independence Play”) è in definitiva un prodotto che merita di essere ascoltato, perché non mainstream, per la buona musica che propone e per i temi con cui viene abbellita. “3081” è un ulteriore step di crescita per un musicista che ha tanto da offrire e che siamo sicuri continueremo ad ascoltare anche in futuro.

Manuele Foti – ilmegafono.org

La copertina dell’Ep “3081”

Pillola

94%

In breve All’interno di “3081” troviamo notevoli migliorie anche a livello più prettamente musicale. Somma Zero, partendo sempre da quel tipo di elettronica che strizza l’occhio all’hip-hop, trasmette l’impressione di essere ancora più divincolato da schemi e consuetudini compositive, alla libera ricerca della propria espressione, avvalendosi della sua fantasia compositiva

Elettronica
93%
Melodie ed arrangiamenti
95%
Testi e contenuti
95%

Autore

Manuele Foti

Laureato in Ingegneria delle Telecomunicazioni, diplomato in pianoforte presso il Conservatorio "F.Cilea" di Reggio Calabria, ho studiato chitarra elettrica per molti anni e sono un aspirante compositore. Mi piace etichettarmi musicalmente come un punto di convergenza tra sacro e profano, alla continua ricerca di nuove espressioni sonore all'interno di qualsiasi genere musicale. Redattore al servizio della musica (e non solo) dalla provincia di Reggio Calabria, "a caccia" di talenti emergenti della scena italiana e internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vignetta della Settimana

Musica Video

Loading...

Tweet Recenti