Select Page

Il timbro alternative rock dei Treccani nel loro EP d’esordio

Punteggio 93%

Che sia un riferimento a suoni e armonie ben definiti, da enciclopedia della musica, o semplicemente un divertente modo per fare autoironia, il nome della band che vi presentiamo ci ha subito divertito e stuzzicato. Loro sono i Treccani e ci hanno colpito, oltre che per il nome, anche per il loro interessante stile musicale.

I Treccani focalizzano le loro fatiche compositive principalmente su tutto quello che costituisce l’ampio raggio offerto dal genere alternative-rock. Un contesto in cui lo spazio a disposizione per modellare le proprie tracce è pressoché infinito e consente di offrire nuovi spunti sonori e modelli armonici/melodici. Cosa che i Treccani (che abbiamo ospitato nell’ultima puntata della nostra trasmissione radiofonica “The Independence Play”) fanno egregiamente, come dimostra il loro omonimo EP d’esordio.

Sette tracce, ognuna delle quali è a suo modo interessante, sette canzoni da scoprire e nelle quali nulla è scontato. La struttura generale della produzione sembra porsi in un piacevole e costante mutamento: gli abbellimenti lungo i brani sono tanti e onnipresenti; non esiste una base minimalista sulla quale far girare le altre linee melodiche, ma è tutto intrecciato o annidato, offrendo così qualcosa di sicuro interesse per un ascoltatore critico.

Il rock-alternativo si tramuta durante l’ascolto in una avvincente esposizione post-rock, dentro la quale è possibile percepire qualche venatura new wave e richiami allo stile progressive. Sono inoltre presenti sonorità di tipo noise a marchio hard-rock, specie durante intro, outro ed intermezzi strumentali che caratterizzano quasi ogni traccia. Un ottimo esordio musicale per i Treccani, un EP che vi consigliamo di ascoltare.

Manuele Foti -ilmegafono.org

La copertina dell’Ep omonimo dei Treccani

 

Pillola

93%

In breve Il rock-alternativo si tramuta durante l’ascolto in una avvincente esposizione post-rock, dentro la quale è possibile percepire qualche venatura new wave e richiami allo stile progressive. Sono inoltre presenti sonorità di tipo noise a marchio hard-rock, specie durante intro, outro ed intermezzi strumentali che caratterizzano quasi ogni traccia.

Testi e contenuti
90%
Alternative-rock
96%
Melodie e arrangiamenti
94%

Autore

Manuele Foti

Laureato in Ingegneria delle Telecomunicazioni, diplomato in pianoforte presso il Conservatorio "F.Cilea" di Reggio Calabria, ho studiato chitarra elettrica per molti anni e sono un aspirante compositore. Mi piace etichettarmi musicalmente come un punto di convergenza tra sacro e profano, alla continua ricerca di nuove espressioni sonore all'interno di qualsiasi genere musicale. Redattore al servizio della musica (e non solo) dalla provincia di Reggio Calabria, "a caccia" di talenti emergenti della scena italiana e internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vignetta della Settimana

Musica Video

Loading...

Tweet Recenti