Select Page

La bella conferma di Diego Bettedi e del suo cantautorato indie

Punteggio 95%

Ci eravamo lasciati lo scorso settembre con Diego Bettedi quando avemmo il piacere di recensire il suo valido e piacevole EP “Frammenti”. A quanto pare la vena compositiva del nostro cantautore romagnolo sembra non placarsi nemmeno nel 2020, visto che è appena uscito  il suo nuovo singolo, completamente autoprodotto e intitolato “Dal lato sbagliato”. Volendo essere precisi, è il secondo singolo pubblicato da Diego Bettedi quest’anno, dopo il primo rilasciato a gennaio e intitolato “La vita scritta”.

Dal punto di vista dei contenuti e della musica, l’artista che troviamo in questo secondo brano è più o meno quello conosciuto a fine 2019: un cantautore davvero indie, un artista versatile e intenso, di quelli a cui piace sperimentare e intrecciare suoni, agglomerare effetti e strumenti che a primo impatto potrebbero apparire stridenti tra di loro. Un musicista sensibile, empatico e introspettivo, come dimostra il testo de “Dal lato sbagliato”, che lo stesso Diego riassume come “il lato sbagliato della serratura dove rinchiudersi metaforicamente, restando indifferenti a ciò che accade fuori nel mondo”.

È un singolo di grande qualità, in pieno stile cantautorale italiano, di quelli di nuova generazione e in cui la parola “indie” vuol dire davvero essere indipendenti dal mainstream. Gli abbellimenti sonori vengono inseriti non solo sapientemente, ma anche senza quel timore reverenziale nei confronti del consenso social, andando a ricoprire il ruolo di sfumature che accarezzano l’armonia, la eclissano momentaneamente, nascondendola velatamente insieme ad altri effetti minimalisti tendenti al synth-pop, creando quel lieve senso di stravolgimento e di insolito che, per chi ascolta, vuol dire piacere, gradevolezza e interesse.

“Dal lato sbagliato” è il tipico brano che ciascuno di noi vorrebbe avere come compagnia in questo particolare periodo. È un singolo piacevole ma che allo stesso tempo è capace di far riflettere su ciò che accade nel mondo, non solo adesso, osservandolo in maniera introspettiva, senza l’ormai diffusa necessità di sentenziare giudizi. È la conferma di un artista vero, qual è Diego Bettedi (che abbiamo avuto il piacere di ospitare nell’ultima puntata della nostra trasmissione radiofonica “The Independence Play”).

Manuele Foti -ilmegafono.org

La copertina del singolo “Dal lato sbagliato”

Pillola

95%

In breve È un singolo di grande qualità, in pieno stile cantautorale italiano, di quelli di nuova generazione e in cui la parola “indie” vuol dire davvero essere indipendenti dal mainstream. Gli abbellimenti sonori vengono inseriti non solo sapientemente, ma anche senza quel timore reverenziale nei confronti del consenso social, andando a ricoprire il ruolo di sfumature che accarezzano l’armonia.

Indie
97%
Testo e contenuti
96%
Armonie ed arrangiamenti
93%

Autore

Manuele Foti

Laureato in Ingegneria delle Telecomunicazioni, diplomato in pianoforte presso il Conservatorio "F.Cilea" di Reggio Calabria, ho studiato chitarra elettrica per molti anni e sono un aspirante compositore. Mi piace etichettarmi musicalmente come un punto di convergenza tra sacro e profano, alla continua ricerca di nuove espressioni sonore all'interno di qualsiasi genere musicale. Redattore al servizio della musica (e non solo) dalla provincia di Reggio Calabria, "a caccia" di talenti emergenti della scena italiana e internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vignetta della Settimana

Musica Video

Loading...

Tweet Recenti