Select Page

Con il suo “Play”, Casalis segue le orme della grande musica d’autore

Punteggio 93%

Ascoltare Alessandro Casalis è come immergersi nella storia della musica italiana, in quello splendido mare sonoro e poetico che sono stati gli anni ‘80. Il genere che Casalis propone è incentrato proprio su quella impronta cantautorale che non ci si stancherà mai di apprezzare e ascoltare. Le tracce che sgorgano dalla verve compositiva di Alessandro Casalis mostrano una grande interiorità. Sono il frutto di qualcosa di profondo, di personale, hanno il desiderio di raccontare, trasmettere, aleggiando tra avvenimenti di normale quotidianità ad altri invece più importanti che toccano il sociale e l’attualità, esprimendoli sempre con una sorta di cruda semplicità, in grado di sostituire ciò che andrebbe espresso malinconicamente con una intelligente ed apprezzabile razionalità.

Alessandro Casalis (che abbiamo avuto ospite nell’ultima puntata di “The Independence Play”, la nostra trasmissione radiofonica) ci presenta questo suo avvolgente sound attraverso la sua ultima produzione discografica, un album intitolato “Play”Un titolo che è un invito all’ascolto e che vi consigliamo assolutamente di assecondare, perché la musica di questo artista vi metterà di buon umore, grazie ai suoi ritmati giri di chitarra che definiscono un cantautorato più orientato verso il folk o il pop, e grazie anche ad una voce che canta testi che sono quasi poesie e che sanno raccontare emozioni vere.

I suoni sintetizzati elettronici, tipici del pop odierno, sono usati con parsimonia in questo bel contesto sonoro, senza mai esagerare, senza mai sostituirli alla strumentazione classica, rendendoli un mero background di supporto occasionale. “Play”, lungo le sue dieci tracce, mostra con leggerezza un artista completo, in grado di strutturare la produzione con un ottimo equilibrio e di plasmarne i contenuti in base a sensazioni e riflessioni interiori e ad una analisi critica della realtà. Un lavoro che merita di ottenere numerosi riscontri positivi.

Manuele Foti -ilmegafono.org

La copertina dell’album “Play”

Pillola

93%

In breve Casalis ci presenta un album intitolato “Play”. Un titolo che è un invito all’ascolto e che vi consigliamo assolutamente di assecondare, perché la musica di questo artista vi metterà di buon umore, grazie ai suoi ritmati giri di chitarra che definiscono un cantautorato più orientato verso il folk o il pop, e grazie anche ad una voce che canta testi che sono quasi poesie.

Cantautorato
96%
Voce
94%
Arrangiamenti e sperimentazioni
90%

Autore

Manuele Foti

Laureato in Ingegneria delle Telecomunicazioni, diplomato in pianoforte presso il Conservatorio "F.Cilea" di Reggio Calabria, ho studiato chitarra elettrica per molti anni e sono un aspirante compositore. Mi piace etichettarmi musicalmente come un punto di convergenza tra sacro e profano, alla continua ricerca di nuove espressioni sonore all'interno di qualsiasi genere musicale. Redattore al servizio della musica (e non solo) dalla provincia di Reggio Calabria, "a caccia" di talenti emergenti della scena italiana e internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vignetta della Settimana

Musica Video

Loading...

Tweet Recenti