Select Page

Un bellissimo abito indie-pop nell’EP di esordio dei Sartoria Volume

Punteggio 96%

Anni di esperienza a suon di rock e poi, a un certo punto, l’esigenza di fare qualcosa di diverso, cambiare strada e dar vita a un nuovo progetto. È questo il percorso dei Sartoria Volume, power trio bresciano che ha deciso di ripartire dalle ceneri dei Vitanova per arrivare a questa nuova identità. Così, oggi, i Sartoria Volume escono con il loro primo EP, omonimo e prodotto da Alka Record Label. Un EP dal sapore unico e molto gradevole, un antipasto, sicuramente, che farà gola a moltissimi per la propria semplicità (che di questi tempi risulta essere un obiettivo sempre più arduo) e l’immediatezza di un pop che non è solo pop.

Il disco della band bresciana (che abbiamo ospitato nella nostra trasmissione radiofonica “The Independence Play”) è infatti un ottimo miscuglio di contaminazioni varie che ritrovano nell’indie pop la propria matrice e madre consolatrice, capace di mediare le diverse anime della band, dando ad essa un volto ed un nome nuovo, abbastanza lucente e profondo allo stesso tempo. Ognuna delle quattro tracce ha un motivo d’essere e di certo non risulta esser messa lì tanto per caso o per riempire dei vuoti (che in un EP non ci sono quasi mai, a meno che non facciate EP da 7 tracce).

In ciascuna composizione si riesce ad intravedere una qualità molto interessante, così come interessanti sono i testi, intelligenti e capaci di arrivare. Sicuramente Sirene è il brano più rappresentativo e più “riuscito”, ma ciò che consigliamo è gustare e conoscere a fondo questo trio, che potrebbe fare molta strada e ritrovarsi in posti, luoghi e situazioni apparentemente lontani da loro stessi ma che, certamente, daranno ottimi risultati.

In conclusione, fare dell’indie pop oggi è davvero difficile: o sei incredibilmente bravo o rischi di confonderti con il resto della ciurma. Allora, probabilmente i Sartoria Volume sono incredibilmente bravi. Giudizio che però rimane in sospeso nell’attesa di un album più corposo dove poter apprezzare al meglio la loro musica. Al momento, li promuoviamo a pieni voti.

Heisenberg -ilmegafono.org

La copertina dell’EP “Sartoria Volume”.

Pillola

96%

In breve Il disco della band bresciana è un ottimo miscuglio di contaminazioni varie che ritrovano nell’indie pop la propria matrice e madre consolatrice, capace di mediare le diverse anime della band, dando ad essa un volto ed un nome nuovo, abbastanza lucente e profondo allo stesso tempo. Ognuna delle quattro tracce ha un motivo d’essere e di certo non risulta esser messa lì tanto per caso o per riempire dei vuoti.

Indie-pop
97%
Arrangiamenti
95%
Testi
96%

Autore

Heisenberg

Mi piace ascoltare tutto, tranne la musica di bassa qualità. Vivo in un'isola e mi godo il sole, spero di poter conoscere nuove realtà musicali e di bere buona birra durante i festival. Se qualcosa non mi appartiene lo dico subito, non mi preoccupo dei giudizi degli altri. Adoro la musica e l'arte in generale, comunicare è il mio sport preferito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vignetta della Settimana

Musica Video

Loading...

Tweet Recenti