Select Page

I Colonnelli, hard-rock e heavy “come dio comanda”

Punteggio 94%

Gradite le sonorità di band come Slipknot o Slayer? Allora quello che stiamo per proporvi oggi incontrerà senza dubbio i vostri gusti musicali. Vi parliamo della band grossetana dei Colonnelli. I Colonnelli, come si evince ascoltando la loro produzione, sono una band esperta, in attività dal 2012 e con un curriculum musicale abbastanza corposo. Il loro stile compositivo è facilmente associabile a generi come l’hard-rock o l’heavy-metal, ma si riesce a scorgere anche qualche influenza propria del post-rock.

La loro è una musica molto potente, energica, che difficilmente conosce stati di meditazione o di puro relax; la batteria detta un tempo sempre abbastanza spedito, in cui il doppio pedale della grancassa è spesso (e piacevolmente) richiamato, mentre gli strumenti a corda si dilettano in riff o soli abbastanza pesanti, cinici, carichi di distorsore, ai limiti del thrash.

Tutto questo è possibile trovarlo nell’ultima produzione dei Colonnelli, un album intitolato “Come Dio comanda – Canzoni di sangue ad alti ottani”. È il secondo album realizzato dalla band, disponibile dallo scorso 23 febbraio, composto da 11 tracce energiche, minacciose, cruente, da ascoltare tutte d’un fiato, senza concedersi nemmeno un attimo di sosta.

“Come Dio comanda – Canzoni di sangue ad alti ottani” (di cui abbiamo parlato con Leonardo, voce del gruppo, nel corso dell’ultima puntata di “The Independence Play” sulla nostra radio) è un album di gran livello artistico all’interno del genere trattato e si colloca senza dubbio tra i lavori più interessanti del palcoscenico metal italiano. Un disco da gustare, da ascoltare pogando, scaricando tutta l’adrenalina che scorre dentro la musica dei Colonnelli.

Manuele Foti -ilmegafono.org

La copertina dell’album “Come Dio comanda – Canzoni di sangue ad alti ottani”.

Pillola

94%

In breve “Come Dio comanda – Canzoni di sangue ad alti ottani” è un album di gran livello artistico all’interno del genere trattato e si colloca senza dubbio tra i lavori più interessanti del palcoscenico metal italiano. Un disco da gustare, da ascoltare pogando, scaricando tutta l’adrenalina che scorre dentro la musica dei Colonnelli.

Heavy
95%
Voce
93%
Tecnica
95%

Autore

Manuele Foti

Laureato in Ingegneria delle Telecomunicazioni, diplomato in pianoforte presso il Conservatorio "F.Cilea" di Reggio Calabria, ho studiato chitarra elettrica per molti anni e sono un aspirante compositore. Mi piace etichettarmi musicalmente come un punto di convergenza tra sacro e profano, alla continua ricerca di nuove espressioni sonore all'interno di qualsiasi genere musicale. Redattore al servizio della musica (e non solo) dalla provincia di Reggio Calabria, "a caccia" di talenti emergenti della scena italiana e internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vignetta della Settimana

Musica Video

Loading...

Tweet Recenti