Select Page

L’elettronica avvolgente di Push Against New Fakes

Punteggio 93%

Agli amanti dell’elettronica, l’artista che vi presentiamo oggi piacerà sicuramente. Il suo è infatti un progetto interessante e valido, strutturato interamente tra sintetizzatori, workstation ed effettistica: stiamo parlando di Push Against New Fakes.

Push Against New Fakes è il progetto elettronico solista di Michele Mantovani, musicista esperto, con alle spalle diverse esperienze in generi anche distanti da quello che ci apprestiamo a presentarvi. Michele, folgorato dalle sonorità elettroniche, ci propone il suo sound dal sapore quanto mai attuale e che trova molti riscontri, soprattutto tra le generazioni più giovani.

Il genere che Michele Mantovani ha scelto per il suo Push Against New Fakes è qualcosa di strutturato, solido, di alto livello nel circuito musicale dell’elettronica. È presente, come accade nella quasi totalità dei casi, una parte minimalista o Lo-Fi, sulla quale poi poggiano un numero abbastanza ampio di altri effetti e sfumature, arricchendo il contesto, dirigendolo verso sonorità e ritmi più tendenti al techno, anche se notevolmente meno caotici e, in termini di intrecci di suoni ed effetti, molto più ragionati.

Dal progetto Push Against New Fakes è nato un EP di 5 tracce che rispecchia quanto detto finora: si intitola “Be Kind” e ve lo abbiamo anticipato nel nostro classico appuntamento radiofonico “The Independence Play”(clicca qui per ascoltare la puntata). Una produzione discografica che abbiamo apprezzato e valutato positivamente. Le tracce ricoprono un minutaggio di circa trenta minuti, che è abbastanza ampio per un EP; grazie a questo, tali brani hanno il tempo di evolvere e mutare diverse volte, di mostrarci varie loro sfaccettature, andando a costruire infine un disegno elettronico davvero impeccabile.

I numerosi effetti sono usati in maniera equilibrata, senza eccessi e, abbinati ad un lavoro impeccabile fatto in fase di registrazione, riescono ad avvolgere e coinvolgere completamente l’ascoltatore. “Be Kind” ci è piaciuto davvero molto e possiamo tranquillamente inserirlo tra i lavori più interessanti ascoltati finora in ambito elettronico.

Manuele Foti -ilmegafono.org

La copertina dell’album “Be Kind”.

Pillola

93%

In breve Il genere di Push Against New Fakes è qualcosa di strutturato, solido, di alto livello nel circuito musicale dell’elettronica. È presente, come accade nella quasi totalità dei casi, una parte minimalista o Lo-Fi, sulla quale poi poggiano un numero abbastanza ampio di altri effetti e sfumature, arricchendo il contesto.

Elettronica
95%
Effetti e sonorità
91%
Abilità compositiva
94%

Autore

Manuele Foti

Laureato in Ingegneria delle Telecomunicazioni, diplomato in pianoforte presso il Conservatorio "F.Cilea" di Reggio Calabria, ho studiato chitarra elettrica per molti anni e sono un aspirante compositore. Mi piace etichettarmi musicalmente come un punto di convergenza tra sacro e profano, alla continua ricerca di nuove espressioni sonore all'interno di qualsiasi genere musicale. Redattore al servizio della musica (e non solo) dalla provincia di Reggio Calabria, "a caccia" di talenti emergenti della scena italiana e internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vignetta della Settimana

Musica Video

Loading...

Tweet Recenti