Select Page

Smaltimento Raee: l’Europa ricicla in modo scorretto

Smaltimento Raee: l’Europa ricicla in modo scorretto

Secondo lo studio Countering WEEE Illegal Trade, la maggior parte degli apparecchi elettrici ed elettronici usati, come televisioni, cellulari, computer ed elettrodomestici, viene riciclata in modo non corretto. Si tratta di circa 6,2 milioni di tonnellate prodotte, nel 2012, nei 28 paesi dell’Ue (più Norvegia e Svizzera) che, anziché finire negli appositi centri di riciclo, diventano immondizia inutilizzabile.

Da tale studio, portato avanti per due anni, coordinato dall’Interpol e finanziato dall’Unione europea, è emerso che solo il 35 per cento di Raee termina nei centri ufficiali di raccolta e riciclo. Infatti, l’Italia si posiziona agli ultimi posti con poco più del 20 per cento. In Europa si parla di 4,7 milioni di tonnellate di apparecchi non smaltiti correttamente, praticamente una quantità dieci volte superiore rispetto a quella che viene spedita all’estero senza regolari documenti di esportazione.

Inoltre, il rapporto mette in luce il furto di componenti preziose (metalli e schede elettroniche) dai Raee che, oltre a costituire un grave danno economico, comporta anche pericoli per la salute poiché, essendo presenti nei Raee alcune sostanze tossiche, quali il mercurio e il piombo, la loro mal gestione può essere la causa del rischio di cancro, danni epatici e renali e problemi dello sviluppo mentale.

Gli studiosi pensano che. in alcuni Paesi, dietro la gestione dei Raee ci possa essere il crimine organizzato, ma per adesso rimangono solo delle supposizioni. “Visto che può generare profitti e che oggi viene difficilmente scoperta, questa forma di commercio illegale rischia di essere molto sfruttata”, ha detto David Higgins, capo dell’Environmental Security Sub-Directorate di Interpol e coordinatore del progetto. Inoltre, lo stesso ha aggiunto: “I governi nazionali dovrebbero prevenire questo rischio adottando un mix bilanciato di sanzioni amministrative e penali”.

Veronica Nicotra -ilmegafono.org

Autore

Veronica Nicotra

Nata nell'ormai lontano 1990 a Catania, città in cui sono cresciuta e dove tutt'ora vivo, ho conseguito la laurea magistrale in lingue e dopo ho iniziato a collaborare con un quotidiano online, con la speranza di diventare al più presto una vera e propria giornalista. Le mie passioni sono la ginnastica artistica, che ho praticato per ben 10 anni, e il giornalismo, mondo che ho iniziato a conoscere meglio grazie al Megafono, per il quale scrivo da febbraio 2014.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vignetta della Settimana

Musica Video

Loading...

Tweet Recenti