Select Page

Qinab, un’idea innovativa di due siciliani tenaci

[avatar user=”MassimilianoBlog” size=”thumbnail” align=”left” /]

Da qualche anno, la Sicilia è tornata ad essere una terra di emigrazione, che forma professionalità e spesso talenti che poi, al momento della ricerca di un lavoro o di una opportunità importante, vanno via, in direzione Nord o all’estero. Un investimento in risorse umane che, dunque, non produce effetti positivi per il territorio, in quanto quelle risorse a sfruttarle sono altre regioni, altri stati, altre realtà. Questa è una delle facce di questa terra e di questa epoca. Poi ce n’è un’altra, quella di chi invece rimane, non si rassegna all’idea di provare a fare qualcosa “in patria”, di creare innovazione restando dentro i confini dell’isola. Sono parecchi i casi che ci vengono raccontati da telegiornali o quotidiani, esempi di tenacia e speranza, ma anche di capacità e creatività.

Ultimamente, è accaduto che tra coloro che ci stanno provando con un progetto innovativo che ha cominciato ad ottenere attenzione, ci sia anche un amico carissimo. Siciliano e antimafioso. E allora ho pensato che su questo blog che è nato da una chiacchierata con lui, non potesse non esserci spazio per questa sua idea, piena di energie e di speranza. La speranza di riuscire e di non dover partire. “Abbiamo deciso di tentarci, di provare a crearcela questa possibilità, rimanendo a casa nostra. Cercando di dare vita a quella comunità informatica che abbiamo in testa da tempo. A noi piace chiamarla SicilyconValley”. Parole di Armando Peluso, questo il suo nome (in rete noto anche con il nick di ram), e del suo amico Daniele Tricoli (eriol).

Il loro progetto si chiama qinab, una rivoluzionaria applicazione per smartphone. Una rubrica sociale intelligente che permette di avere sempre aggiornati, in tempo reale, tutti i propri contatti (telefono, mail, indirizzi, ecc.), organizzandoli e archiviandoli sulla rubrica del proprio telefono. Basterà accedere al servizio scaricando l’applicazione dagli store o registrandosi via web, compilare il proprio profilo con i propri dati (numero di telefono, indirizzo, sito web, profili social) e comunicarlo automaticamente, con un solo click, a tutta la lista dei contatti. Ci penserà qinab a diffondere sulla rubrica degli amici i dati corretti del proprio profilo. È possibile compilare diversi profili – amici, famiglia, lavoro ecc. – così da poter personalizzare i dati da far visualizzare a seconda del contatto. Tutto sempre aggiornato in tempo reale.

In questo modo, non accadrà più che dovrete affannarvi per recuperare il numero nuovo di un vostro vecchio amico o collega o cliente che magari ha cambiato recapito. Perché, grazie a qinab, una volta che il contatto avrà aggiornato il suo numero, l’aggiornamento avverrà automaticamente anche sulla vostra lista. Niente più sbattimenti, come spiegano Daniele e Armando. “Basta più con copie macchinose di intere rubriche ad ogni cambio di telefonino, noiose comunicazioni a tutti i propri amici ogni qual volta si cambia numero di cellulare o indirizzo mail. Non capiterà più di non essere rintracciato, di perdere preziose opportunità lavorative e sociali. Tutti, sempre, sapranno come trovarti, perché sarai tu a comunicare loro i tuoi contatti e i cambiamenti. È molto semplice. Compila il tuo profilo. Qinab pensa al resto. Aggiorna i tuoi dati, blocca utenti, cambia i tuoi riferimenti con un semplice click”.

Un’idea geniale. Un progetto ambizioso che, soprattutto, presenta un elevato livello di utilità pratica, cosa che non guasta mai, in un mondo di app spesso superflue. Qinab si propone come un’applicazione che nasce per semplificarti la vita. Al momento, i due informatici siciliani stanno lavorando alla programmazione e allo sviluppo, che però hanno dei costi. E dal momento che non sono nati ricchi, hanno bisogno di reperire risorse per andare avanti. Ecco perché, nella scarsità, o meglio nell’assenza di incentivi istituzionali finalizzati a promuovere le idee valide, hanno deciso di ricorrere al crowdfunding, una forma di finanziamento dal basso attraverso cui raccogliere quote da sostenitori spontanei, fino al raggiungimento, entro un intervallo di tempo prestabilito, della cifra necessaria.

Il progetto di Armando e Daniele, dunque, potete trovarlo, conoscerlo meglio e sostenerlo concretamente (la somma da voi promessa viene di fatto trattenuta solo al raggiungimento della cifra) su eppela.com, al seguente link. Fate il possibile, sia per sostenere una bella idea che per l’utilità che essa comporterà anche nella vostra vita. Se volete conoscere meglio il progetto, potete anche consultare il sito http://www.qinab.com/. Per contatti potete scrivere a info@qinab.com.

Autore

Il randagio

Un blog per riflettere criticamente sull'attualità, sulla vita e sulle tante ingiustizie contro cui siamo chiamati a combattere e a non girarci dall'altra parte. Il punto di vista di un "randagio" dell'informazione, uno che ritiene che scrivere non è solo raccontare dei fatti, ma anche prendere posizione quando quei fatti sono palesemente disumani o ingiusti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vignetta della Settimana

Musica Video

Loading...

Tweet Recenti